Jump to Navigation

Su Bandu, il giornale del Disterru

Messaggio di errore

Deprecated function: The each() function is deprecated. This message will be suppressed on further calls in menu_set_active_trail() (linea 2394 di /var/www/disterru/includes/menu.inc).

 

 

Su Bandu, il nostro magazine di politica e cultura indipendentista, è nato nel maggio scorso da un’idea degli attivisti di ProgReS Disterru.
Nelle nostre intenzioni Su Bandu avrebbe riportato e riassunto le attività di ProgReS, ma già da subito si è evoluto e si evolverà maggiormente in futuro, perché è redatto da emigrate ed emigrati sardi che tutto fanno nella vita fuorché essere dei professionisti dell’informazione.
Anche in questo il magazine è speciale, perché oltre alle nostre storie, raccoglie analisi e prospettive sulla Sardegna che immaginiamo e su altri Stati dove cresce la domanda di indipendenza.

È un giornale rivolto principalmente agli emigrati, ai disterrados. Certo, nulla vieta di leggerlo comodamente a Terralba o a Bortigali, ma il suo scopo è quello di fornire un punto di vista diverso sulla nostra terra a tutti coloro che, emigrati da anni, vogliono schiarirsi le idee su ciò che avviene in Sardegna. Per chi vuole tornare, per chi sa che non tornerà prima di molti anni e per chi sa che ormai la sua vita è da un’altra parte, ma nonostante ciò continua, inesorabilmente, a lavorare per il benessere e la libertà della propria terra.

Sappiamo, noi di ProgReS, che l’indipendenza della Sardegna passerà anche attraverso tutte le persone che, nonostante si trovino in diversi punti del mondo, continuano a sentirsi parte di un unico popolo ed hanno a cuore le sorti di esso. È successo, in passato, per l’Irlanda. E così è stato, in tempi più recenti, per il Sud Sudan.

In ProgReS esiste quest’apertura dei sardi al mondo attraverso il Disterru, l’articolazione territoriale di ProgReS che raggruppa gli attivisti residenti fuori dell’Isola della Sardegna. Sarà una regione virtuale, ma è attiva e fondamentale perché i nostri disterrados parlano al mondo della Sardegna che vorrebbero, e riportano al proprio popolo un diverso sentire, nuovi sistemi di pensiero, un amore in evoluzione. Sono innumerevoli i sardi emigrati e le loro famiglie, presso qualunque professione e categoria di lavoratori. Il nostro obbiettivo attraverso Su Bandu (e magari la possibilità di collaborare ad esso) è mettere in contatto ed evolvere singole storie di successo ed apporti isolati, creare insomma un intreccio interessante che ci aiuti a guardare la Sardegna non solo con gli occhi della nostalgia ma con lo sguardo della possibilità.

Ringraziamo tutti quelli che hanno letto e scaricato Su Bandu fino ad oggi. Per chi invece ancora non ci conosce, può trovarci su Facebook o leggere e scaricare gli arretrati dal profilo issuu.com.

 

Puoi scrivere a Su Bandu a questo indirizzo: subandu@progres.net

 

Leggi gratis on line su bandu da  

 



Main menu 2

Pagina_wiki | by Dr. Radut