Jump to Navigation

Tutti gli articoli dal più recente al più vecchio

Messaggio di errore

Deprecated function: The each() function is deprecated. This message will be suppressed on further calls in menu_set_active_trail() (linea 2394 di /var/www/disterru/includes/menu.inc).

Ágnes Geréb: midwife & human rights hero

Let's take action for the Hungarian midwife Ágnes Geréb, because “Freedom in a country can be measured by freedom of birth.” -Budapest 2012

Contiene video o gallerie di immagini:

One Billion Rising in Belfast

Considerations about the Event of One Billion Rising in Belfast 14.02.2013

Contiene video o gallerie di immagini:

VIDEO Assemblea regionale del Disterru 2012

Presentiamo il video dell'assemblea regionale del Disterru tenutasi a Bologna il 18 febbraio 2012

Hanno partecipato come relatori:

Alessandro Columbu responsabile politico regione Disterru

Raffaella Carta responsabile organizzazione regione Disterru

Salvatore Acampora Segretario 2012 di ProgReS (via skype)

Contiene video o gallerie di immagini:

Land Grabbing in Sardegna – Terza parte

In America, Land Grab by Russian, è il titolo di un articolo pubblicato sul New York Times il 16 aprile 2012 in cui si definisce un significato nuovo al concetto di land grabbing. L’autore, Alexei Barrionuevo, parla di accaparramento quando illustra come, negli ultimi quattro anni, russi e cittadini dell’ex Unione Sovietica abbiano speso circa 1 miliardo di dollari per acquisire proprietà residenziali negli Stati Uniti. Più o meno la stessa cifra che la Qatar Holding, il fondo sovrano del paese arabo, è disposta ad investire per rilanciare la Costa Smeralda, dopo averne acquistato i terreni e i diversi resort turistici per 650 milioni di dollari.

Contiene video o gallerie di immagini:

Land grabbing in Sardegna – Seconda parte

Il fenomeno del land-grabbing inizia sempre con un progetto per l’acquisto o l’affitto/concessione di terreni atti allo sfruttamento più o meno intensivo: tale progetto viene sottoposto – spesso incompleto, appena abbozzato e volutamente lacunoso nelle parti riguardanti i relativi effetti collaterali – alle istituzioni locali per ottenere le necessarie licenze di usufrutto.

Nella nostra isola è nella maggior parte dei casi la Regione a rilasciare le autorizzazioni. Spesso però, come nel caso delle autorizzazioni per le ricerche di idrocarburi o per la costruzione di parchi dedicati alla produzione di energie rinnovabili, non tiene conto di alcuni accordi e trattati internazionali sottoscritti dall’Italia, del cui territorio nazionale la Sardegna fa ancora parte.

Contiene video o gallerie di immagini:

Pagine



Main menu 2

by Dr. Radut